IL TOCCO COME STRUMENTO NELLA PSICOTERAPIA FUNZIONALE

pfadmin 24 aprile 2012 0
IL TOCCO COME STRUMENTO NELLA PSICOTERAPIA FUNZIONALE

Il terapeuta Funzionale, a differenza di terapeuti che si attengono ad altri modelli teorici, assume il tatto come una delle modalità (e non la sola) per entrare in una relazione profonda col proprio paziente. Il tatto, infatti, non diversamente da tutti gli altri sensi, è importante per dare completezza alla percezione della realtà, in particolare, in tutte le relazioni in cui la conoscenza dell’altro non è solo una mera rassegna di dati e informazioni contenutisticamente trasmesse, ma è dentro una relazione affettiva profonda.

Attraverso il tocco, il terapeuta percepisce il paziente al di là delle parole o della manipolazione delle emozioni: quest’ultimo non può nascondere le sue contratture, le sue parti più fredde, le alterazioni della sua sudorazione, in altre parole i segnali dei suoi bisogni profondi e le sue alterazioni Funzionali più arcaiche. Nella Psicoterapia Funzionale, quindi, il Tocco, la Manipolazione e il Massaggio fanno parte delle tecniche e degli strumenti che il terapeuta utilizza consapevolmente per ricevere informazioni a livello diagnostico (Sentire e Percepire l’altro) e per Cambiare l’altro, modificandone i suoi Funzionamenti di fondo.

Dott.ssa Laura Casetta

Leave A Response »