Giù la maschera: tecniche d’improvvisazione ed espressività nel Neofunzionalismo, 28 giugno 2012 – 11 crediti ECM

pfadmin 31 maggio 2012 0
Giù la maschera: tecniche d’improvvisazione ed espressività nel Neofunzionalismo, 28 giugno 2012 – 11 crediti ECM

dalle 9.00 alle 18:30

Il corso ha ottenuto 11 crediti ECM per le professioni di: Psicologi (tutte le discipline), Fisioterapisti, Infermieri professionali, Infermieri pediatrici, Educatori professionali, Terapisti della neuro e della psicomotricità, Logopedisti, Neuropsichiatri Infantili, Ostetriche

Il modello di riferimento è quello della Psicologia Funzionale, che pone al centro del suo interesse una particolare e rinnovata attenzione per la persona nella sua interezza. In questa visione, che non vede più in contrapposizione mente e corpo, si definisce un approccio psicoterapeutico che interviene sull’intera configurazione del Sé: piano cognitivo, Emotivo, Fisiologico e Posturale-Morfologico.

Il teatro consiste nella messa in scena dei propri vissuti. Attraverso l’ampli-ficazione del Mostrarsi e del farsi Consi-derare in modalità vecchie e nuove, esso implica l’educazione alla sensorialità e al proprio movimento corporeo e vocale, nel poterselo immaginare e progettare in modo consapevole e integrato, perce-pendolo nell’immagine di Sé, rappre-sentarlo e Affermarlo nei suoi aspetti valoriali anche creativi ed estetici. La teatralità aiuta ad ottenere un maggior controllo sulla propria espressività, che non sia, però, improntato al reprimersi, ma ad aprirsi nei contesti relazionali e in codici condivisi. Può succedere che il mancato o alterato Controllo delle nostre espressioni interferisca con pregiudizi e stereotipie dei nostri interlocutori, creando incomprensioni e fraintendimenti. Per questo motivo è importante lavorare sulla consapevolezza di come ci si mostra e si comunica all’altro; il teatro consente proprio di integrare il rapporto tra movimento, gestualità, mimica e voce, questa non solo intesa come suono, ma anche come elaborazione di contenuti e di significati, di gestione di mezzi e di canali espressivi, di ascolto delle risonanze profonde (empatia). Inoltre, il teatro permette di sperimentare diversi ruoli, riconoscendo la necessità per l’individuo di funzionare in modo adeguato rela-tivamente ai vari contesti, relazioni e interazioni. Negli interventi mediati dalle tecniche teatrali si assiste all’attraver-samento di diverse Esperienze di Base, tra cui il Mostrarsi, il Gioco, la Proget-tualità attraverso l’improvvisazione e i giochi di ruolo, il Contatto, il Sentirsi e il Percepire.

Programma

Giovedì 28 Giugno 2012 

9.00-10.00 “Introduzione al Modello Funzionale”

10.00-11.30 “Respiro, voce ed espressività”

11.30-13.00 “Movimento, gestualità ed emozioni”

13.00-14.00 Pausa pranzo

14.00-15.00 “Applicazione di tecniche d’improvvisazione ed espressività alla Psicologia Funzionale”

15.00-16.30 “Il gioco simbolico”

16.30-18.00 “L’improvvisazione teatrale”

18.00-18.30 Compilazione questionari di apprendimento

 

Adesioni e iscrizioni

Il corso è aperto a un numero massimo di 25 partecipanti.

Il costo dell’iscrizione è di 100 euro. Per studenti e specializzandi è di 80 euro.

Per iscriversi, inviare tramite e-mail a

info@psicoterapiafunzionale.it la scheda di iscrizione e la ricevuta del bonifico bancario.

Il bonifico va intestato a:

Associazione Centro di Psicologia e

Psicoterapia Funzionale – Istituto SIF

UNICREDIT BANCA

Filiale di Padova Via Verdi

C/C 000100438593

IBAN IT 28Y02008 12123 000100438593

 

Docenti

Dott.ssa Francesca Galvani    Psicologa, Psicoterapeuta Funzionale, socia SIF.

Dott.ssa Roberta Lubrano       Psicologa, Psicoterapeuta Funzionale, Coreografa.

 

Si prega di indossare un abbigliamento comodo

(tuta e calzini)

Volantino e scheda di iscrizione


Resta aggiornato sui corsi ECM!

Iscriviti alla newsletter!

Leave A Response »