Farsi Ascoltare: assertività ed emozioni

pfadmin 28 ottobre 2013 0
Farsi Ascoltare: assertività ed emozioni

Le relazioni sociali sono indispensabili nella vita di ciascuno di noi perché sono l’ingrediente base per soddisfare alcuni bisogni innati chiamati relazionali. I bisogni relazionali sono, secondo Liotti (2001), l’attaccamento, la competizione agonistica, l’accudimento, la cooperazione e l’attività sessuale. Questi bisogni si presentano nel corso della vita in momenti diversi, ma uno sviluppo completo e un benessere pieno della persona dipende dal pieno soddisfacimento di ognuno di essi.

Nelle interazioni sociali che ci accompagnano durante il corso della vita, a volte la soddisfazione di questi bisogni non è piena e ciò crea malessere, rabbia, tristezza, solitudine. Questo perché ci manca un vocabolario interno per descrivere, o comunicare, o chiedere, o, ancora, saper vedere l’altro. Ognuna di queste competenze può essere però acquisita, imparando l’arte del farsi ascoltare, del capire l’altro, della gestione costruttiva delle proprie emozioni, anche negative.

La nostra associazione propone dei corsi su questo vasto tema, di due giorni ciascuno, a cui è possibile pre-iscriversi e che verranno attivati al raggiungimento di 8 iscritti. Per pre-iscriversi mandare una mail a l.casetta@psicoterapiafunzionale.it specificando il corso o i corsi ai quali si sceglie di aderire. Al raggiungimento del numero di iscritti, verranno concordate le date.

 

ELENCO DEI CORSI

A scuola di assertività

L’obiettivo è di portare l’assertività tra i banchi, insegnando delle tecniche per comunicare in modo efficace con i propri alunni (e coi loro genitori), senza farsi prevaricare e sminuire o senza aggredire e sminuire l’altro. Il ruolo dell’insegnante in questo modo non è più solo sul piano contenutistico, ma anche sul fondamentale piano educativo-relazionale.

 

Autostima e progetto di vita

Per molti giovani, o anche per molti adulti, il progetto di vita sembra debba seguire regole, pensieri basati sul giusto/non giusto e il futuro si svuota così del suo potenziale valoriale di sviluppo e crescita della persona. Fare un progetto di vita vuol dire abbandonare la strada delle regole e dei pre-concetti e intraprendere la strada dei valori, riconoscendo i nostri punti di forza e imparando a mostrarli agli altri.

 

La comunicazione non verbale

La socialità dell’uomo si è prima sviluppata nel piano non verbale (posture, espressioni del viso, gesti, tono di voce…) e, solo successivamente, in quello verbale o simbolico (linguaggio). Il nostro cervello sa raccogliere e inviare informazioni non verbali su chi siamo e su come stiamo. Questo codice comunicativo spesso non è consapevole e ciò crea incongruenza nel messaggio tra contenuto emotivo e contenuto linguistico. Imparare a comprendere e gestire il proprio linguaggio non verbale migliora le relazioni, soprattutto nel capire e farsi capire.

 

Relazioni spinose

Ognuno di noi, a lavoro, in famiglia, a scuola, si è trovato, prima o poi, a doversi relazionare con qualcuno che non ci piaceva. In queste situazioni, la mente, invece di darci dei consigli utili su come rendere la comunicazione più efficace per perseguire i nostri obiettivi, ci racconta di quanto l’altro sia sbagliato, inadeguato, irritante, e così perdiamo molte delle nostre energie in rabbia, o sconforto, o senso di inefficacia. L’obiettivo di questo corso è imparare a mettere da parte ciò che la nostra mente dice e che ci affatica nel raggiungimento del nostro obiettivo,  per, invece, gestire la relazione al nostro meglio.

 

Conduttrici

Le conduttrici dei corsi sono la dott.ssa Debora Trabucchi e la dott.ssa Laura Casetta.

 

Luogo di svolgimento

Il luogo in cui si svolgeranno i suddetti corsi è a Bormio (SO) e a Padova presso la sede dell’Associazione Centro di Psicologia Psicoterapia Funzionale – Istituto SIF.

 


Resta aggiornato su Attività, Seminari, e Workshop!

Iscriviti alla newsletter!

Leave A Response »