WORKSHOP INTRODUTTIVO ALL’ACCEPTANCE & COMMITMENT THERAPY: dai fondamenti teorici all’intervento terapeutico, 24 e 25 settembre 2016 – 21 crediti ECM

pfadmin 25 febbraio 2016 0
WORKSHOP INTRODUTTIVO ALL’ACCEPTANCE & COMMITMENT THERAPY: dai fondamenti teorici all’intervento terapeutico, 24 e 25 settembre 2016 – 21 crediti ECM

sabato 24 e domenica 25 settembre 2016

 

Il corso ha ottenuto 21 crediti ECM per le professioni di: Psicologi (tutte le discipline), Medici (tutte le discipline) ed è organizzato con il patrocinio di ACT-Italia.

 

L’Acceptance and Commitment Therapy, o ACT (“ACT” si pronuncia come singola parola, non come lettere separate) è una nuova forma di psicoterapia, con solide basi scientifiche, e fa parte di quella che viene definita la “terza onda” della terapia cognitivo comportamentale (Hayes, 2004). L’ACT è basata sulla Relational Frame Theory (RFT): un programma di ricerca di base sulle modalità di funzionamento della mente umana (Hayes, Barnes-Holmes, e Roche, 2001). Questa ricerca suggerisce che molti degli strumenti che le persone utilizzano per risolvere i problemi, conducono in una trappola che crea sofferenza.
L’ACT prende in considerazione alcuni concetti non convenzionali:
• La sofferenza psicologica è normale, è importante ed accompagna ogni persona.
• Non è possibile sbarazzarsi volontariamente della propria sofferenza psicologica, anche se si possono prendere provvedimenti per evitare d’incrementarla artificialmente.
• Il dolore e la sofferenza sono due differenti stati dell’essere.
• Non bisogna identificarsi con la propria sofferenza.
• Si può vivere un’esistenza dettata dai propri valori, iniziando da ora, ma per farlo si dovrà imparare come uscire della propria mente ed entrare nella propria vita.

In definitiva, ciò che viene richiesto dall’ACT, è un fondamentale cambiamento di prospettiva: uno spostamento nel modo in cui viene considerata la propria esperienza personale.

I metodi di cui si avvale forniscono nuove modalità per affrontare le difficoltà di natura psicologica e cercano di cambiare l’essenza dei problemi psicologici e l’impatto che essi hanno sulla vita.

Queste due giornate di formazione avranno quindi l’obiettivo di accompagnare gli allievi in una conoscenza teorico-pratica ed esperienziale del modello.

Obiettivi Formativi

  • Favorire nei partecipanti i passaggi principali dalla seconda alla terza generazione delle terapie del comportamento
  • Offrire strumenti teorici, empirici, di ricerca ed esperienziali con cui poter valutare il contestualismo funzionale, l’RFT e l’ACT
  • Conoscere e sperimentare i 6 processi chiave del modello ad hexaflex della flessibilità e inflessibilità psicologica
  • Acquisire competenze di base per concettualizzare il caso secondo il modello ACT.

 

Adesioni e iscrizioni

Il corso è aperto a un numero massimo di 25 partecipanti ed è destinato esclusivamente a Medici, Psicoterapeuti e Psicologi iscritti ad una scuola di specializzazione in psicoterapia.

Per iscriversi, inviare tramite e-mail a l.casetta@psicoterapiafunzionale.it la scheda di iscrizione e la ricevuta del bonifico bancario. Il costo dell’iscrizione è di 250 € per i professionisti, 170 € per i professionisti soci ACT- Italia, 100 € per gli studenti.

Il bonifico va intestato a:

Associazione Centro di Psicologia e

Psicoterapia Funzionale – Istituto SIF

UNICREDIT BANCA

Filiale di Padova Via San Fermo

C/C 000100438593

IBAN: IT22S0200812101000100438593

Docenti

Giovanni Zucchi: psicologo clinico, psicoterapeuta, President-elect dell’Associazione ACT Italia.

Laura Casetta: psicologa, psicoterapeuta

Metodologia

Il corso prevede l’impiego di una didattica frontale e la sperimentazione di modalità di intervento del modello, per poterlo valutare e conoscere anche su un piano pratico.

Programma

Sabato 24 settembre 2016

9.30-10.30  “Dai modelli di seconda generazione a quelli di terza generazione

10.30 – 11.30 “ Il contestualismo Funzionale”

11.30 – 12.30  “Le Basi Teoriche dell’ACT: il comportamento verbale

12.30 – 13.00 RFT E ANALISI DEL COMPORTAMENTO”

13.00 – 14.00 Pausa Pranzo

14.00 – 14.45 “Il modello ACT: cos’è e cosa non è”

14.45-15.15 “I Processi legati al modello dell’inflessibilità psicologica”

15.15 – 15.45 “I Processi legati al modello della flessibilità psicologica”

15.45 – 16.45 “I processi di accettazione e mindfulness nell’accettazione”

16.45 – 17.00 Pausa

17.00 – 18.00  “I processi di accettazione e mindfulness nella  defusione”

 

Domenica 25 settembre 2016

9.00 – 10.00 “I processi di accettazione e mindfulness nel contatto con il momento presente”

10.00 -10.30 “I processi di accettazione e mindfulness nel sé come contesto”

10.30 – 10.45 Pausa

10.45 – 12.15 “I processi di azione impegnata e cambiamento comportamentale: i valori”

12.15 – 13.00 “I processi di azione impegnata e cambiamento comportamentale: l’azione impegnata

13.00 – 14.00 Pausa pranzo

14.00 – 15.00 “Concettualizzazione secondo il modello ACT”

15.00 – 16.30 “Concettualizzazione del caso: esercizi di gruppo”

16.30 – 16.45 Pausa

16.45 – 17.30 “Il terapeuta ACT”

17.30-18.00  “Confronto tra modelli: Neofunzionalismo e ACT a confronto”

18.00 – 18.30 Questionario finale di valutazione dell’apprendimento.

 

Compila la scheda di iscrizione


Resta aggiornato sui corsi ECM!

Iscriviti alla newsletter!

Leave A Response »