PERCORSO ACQUA per adulti: VINCERE LA PAURA

  1. HOME
  2. Attività
  3. PERCORSO ACQUA per adulti: VINCERE LA PAURA
paura dell'acqua

Cos’è la paura dell’acqua o idrofobia

L’acqua è un elemento fondamentale nella vita dell’essere umano, ma spesso capita che molte persone ne abbiano paura e sperimentino ansia quando si trovano in piscina o al mare, anche se in acqua devono intraprendere una qualche attività ludica, sportiva o di relax.
La paura può riguardare l’andare in acque profonde, galleggiare, stare nella posizione “del morto”, e in generale la paura di annegare. La maggioranza di chi teme l’acqua non è in grado di nuotare e nei casi più gravi non riesce nemmeno a mettere la testa sott’acqua anche per brevissimi periodi. Alcune persone non riescono nemmeno ad avvicinarsi all’acqua e hanno sintomi d’ansia solo a vederla.
I sintomi più diffusi sono: paura di soffocare, la paralisi, tetania agli arti, sentirsi un nodo alla gola, mancanza d’aria, attacco d’ansia, non sentirsi sicuri, agitazione generica.
La paura dell’acqua diviene invalidante nella vita delle persone che decidono di rinunciare alle vacanze, a una giornata in piscina con gli amici o ad entrare in esperienze ludiche in acqua con i propri bambini.
La paura dell’acqua non si supera solamente seguendo numerosi corsi di nuoto: tra chi ha paura dell’acqua c’è anche chi sa nuotare molto bene, ma non è sereno quando sta in acqua.

Come vincere la paura dell’acqua

Per vincere la paura dell’acqua è necessario riattraversare un contatto profondo con le Esperienze di Base che risultano carenti nell’approccio all’acqua, così da ripristinare il senso di protezione, il potersi lasciare andare, la calma, le sensazioni positive e la giocosità, risorse personali indispensabili nella vita

Il training per superare la paura dell’acqua si svolge su 8 incontri, quattro in studio e 4 in piscina, tenuti dal dott. Luca Rizzi. Il percorso vuole favorire la gestione delle emozioni legate all’acqua, innanzitutto ristabilendo il contatto con se stessi e con le proprie sensazioni, ritrovando, quindi, uno stato di benessere psicofisico. Ciò permette di ricollocare le paure legate all’acqua recuperando o sviluppando una “acquaticità” Funzionale.

Lavorando attraverso l’approccio Funzionale, in acqua la persona può attraversare tantissime Esperienze Basilari del Sé: l’AFFIDARSI, la CONDIVISIONE, la VITALITÀ, il BENESSERE, le SENSAZIONI, il LASCIARSI ANDARE, la FORZA, l’APPARTENENZA AL GRUPPO, riarmonizzando e integrando le Funzioni che le compongono.

Destinatari

Il percorso è rivolto:

  • a tutti coloro che sanno nuotare, ma che hanno ancora paura dell’acqua,
  • a chi non sa nuotare e ha sempre avuto paura di avvicinarsi all’acqua,
  • ad adulti e ragazzi di età compresa tra i 17 e i 60 anni.

Adesioni e iscrizioni

Per iscriversi o ricevere maggiori informazioni contattare il dott. Luca Rizzi scrivendo una mail a l.rizzi@psicoterapiafunzionale.it

Metodologia

Il percorso prevede l’utilizzo di tecniche che fanno riferimento alla Psicologia Funzionale e alla mindfulness: attività con tecniche di contatto, tocco e massaggio; esercizi che coinvolgono le Esperienze di Base del Sé per il riconoscimento e l’integrazione delle proprie emozioni, sensazioni e vissuti. Si lavorerà sia dentro che fuori dall’acqua con particolare attenzione alla respirazione e al movimento.

 

 

 

I nostri Servizi

Per ricevere assistenza o maggiori informazioni

CONTATTACI ORA

Hai bisogno di aiuto e vuoi ricevere una consulenza GRATUITA?

Vai allo
SPORTELLO DI ASCOLTO

Articoli Correlati

Iscriviti alla Newsletter

Menu