CATEGORIA

Articoli

insonnia conseguenze

Insonnia: conseguenze cognitive

Cos’è l’insonnia e che conseguenze ha L’insonnia è una condizione molto diffusa: circa il 30-50% degli adulti riferisce di avere occasionalmente delle difficoltà nell’addormentarsi ma solo il 6-13% rientra fra i…
ansia sintomi

Riconoscere i sintomi di ansia e paura

L’ansia e la paura sono emozioni diverse e, in quanto tali, si manifestano attraverso sintomi diversi. I sintomi di ansia e paura sono osservabili nei comportamenti, cognizioni e risposte fisiologiche.…
insonnia rimedi

INSONNIA: rimedi o trattamento psicoterapico?

L’insonnia è un disturbo comune, tuttavia per scegliere se gestirla attraverso piccoli rimedi o intraprendere un trattamento psicoterapico, è importante conoscere i criteri diagnostici che la caratterizzano. L’insonnia è definita…
emicrania massaggio

Il massaggio nel trattamento dell’emicrania

Il massaggio e le terapie manuali per intervenire sui sintomi dell’emicrania vengono scelti prevalentemente come alternativa ai trattamenti farmacologici (vedi articolo “Come curare l’emicrania“), sia per evitarne le controindicazioni, specifiche per…
emicrania mestruale

EMICRANIA E SINDROME PREMESTRUALE

Introduzione L’emicrania è una condizione neurologica che è spesso confusa con i sintomi della sindrome premestruale (PMS). Tra queste condizioni esistono numerose somiglianze, ma anche differenze significative che permettono di…
come curare emicrania

Come curare l’emicrania e la cefalea

Cos’è la cefalea La cefalea, o più comunemente mal di testa, è un disturbo molto diffuso, indicato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO) come il disturbo più comune tra gli adulti…
sintomi emicrania

Quali sono i sintomi di emicrania e cefalea

INTRODUZIONE “Mal di testa” è il termine generico con cui solitamente si tende a indicare qualsiasi dolore localizzato alla testa, di varia intensità e natura. Il termine meno popolare per…
emicrania psicologia

Emicrania: un segno di sofferenza psicologica?

L’emicrania è un disturbo neurologico invalidante, si presenta con un dolore acuto o pulsante che solitamente inizia nella parte anteriore o su un lato della testa. Tra i sintomi troviamo:…
hikikomori

Hikikomori: significato e cura

di Luca Rizzi e Edoardo Di Giulio Hikikomori: sintomi Hikikomori, in letteratura è molto dibattuto se considerarla una sindrome legata a specifiche dinamiche culturali oppure se annoverarla come quadro psichiatrico.…
voce invecchiamento depressione

Voce, invecchiamento e depressione

Il suono della nostra stessa voce è qualcosa che diamo per scontato come parte di ciò che siamo, ma cosa accadrebbe se la nostra voce dovesse cambiare drasticamente o scomparisse…
insegnanti assertivi voce

Diventare insegnanti assertivi con la voce

Cos’è l’Assertività? L’Assertività, chiamata anche affermazione di sé, è una qualità indispensabile per l’insegnante nella gestione della classe. Essa implica la capacità di esprimere le proprie idee e le proprie…

INTERVISTA A GIUSEPPE RIZZI: IL DISEGNO COME STRUMENTO CLINICO NELLA TERAPIA DI COPPIA

Con l’uso del disegno nella terapia di coppia, si conduce la coppia ad una attività che coinvolge entrambi nella stessa esperienza e che integra il parlarsi; impegna ciascuno a mostrarsi all’altro, un poter raffigurare sé, la coppia, alcune attività specifiche con minor filtri di controllo, più spontaneità ed osservabilità immediata; induce spesso stupore e meraviglia verso l’altro con l’osservare un prodotto creativo inaspettato, suscitando curiosità e rinnovato interesse sui segreti dell’anima.

INTERVISTA A LUCA RIZZI: ATTIVITA’ DI INTEGRAZIONE DELLA MINDFULNESS ALL’INTERNO DELLA CORNICE TEORICA DEL NEO-FUNZIONALISMO

Dal mio punto di vista, la Mindfulness offre un paniere interessante di tecniche che permettono di intervenire sul Sé della persona, integrando il piano cognitivo: la sua forza è proprio la capacità di sviluppare la consapevolezza. Questo movimento di integrazione della Mindfulness all’interno della cornice teorica del modello Funzionale viene sempre accompagnato però da un parallelo movimento di espansione e diffusione della grande esperienza clinica che abbiamo maturato in ambito Funzionale, soprattutto nella cura dell’anziano, nell’accompagnamento alla gravidanza, nel sostegno genitoriale e nella terapia di gruppo e di coppia.

INTERVISTA A MARIA CHIARA PACQUOLA: IL LAVORO NELLE ORGANIZZAZIONI

L’approccio con cui Maria Chiara Pacquola si muove nelle aziende è la Didattica Professionale, l’analisi del lavoro per lo sviluppo delle competenze, approccio francese, nato negli anni ’80 come integrazione di quattro discipline diverse: la psicologia dello sviluppo e del lavoro, l’ergonomia e la didattica delle discipline.

INTERVISTA A GIULIA GRAZIOLI: LAVORARE IN EQUIPE MULTIDISCIPLINARE

Lavoro all’interno di un’equipe multidisciplinare con un ruolo che corrisponde alla psicologa di comunità, nel settore dei Servizi Sociali del comune di Brescia.
L’aspetto multidisciplinare è dato da un confronto costante, in fase progettuale ed esecutiva, con altre figure professionali in un’attività non puramente clinica.

IL CODICE DI ETICA PER PSICOTERAPEUTI CORPOREI: RIFLESSIONI E PUNTI DEBOLI

Questo articolo nasce con l’obiettivo di diffondere alcuni principi di base della pratica clinica di noi psicoterapeuti corporei. Infatti, oltre ad un codice etico della professione di Psicologi, è bene conoscere e approfondire anche il codice etico per psicoterapeuti corporei.

I nostri Servizi

Per ricevere assistenza o maggiori informazioni

CONTATTACI ORA

Hai bisogno di aiuto e vuoi ricevere una consulenza GRATUITA?

Vai allo
SPORTELLO DI ASCOLTO

Articoli Correlati

Iscriviti alla Newsletter

Menu